mercoledì 30 gennaio 2008

STORIA DI ORDINARIA AMMINISTRAZIONE


Stamattina esco da casa alle 6.50.
Metto il mio piumino, prendo la mia borsa, tiro fuori la mia torcia e inizio l'avventura.
La salvezza si trova a circa 200 metri da me, ma il percorso è pieno di pericoli.
Arrivare alla fermata dell'autobus percorrendo la San Vitale non è cosa da poco,se tieni alla pelle. L'illuminazione è inesistente, solo i fari delle macchine e dei tir e della mia lampadina tascabile, ovvio.Mi concentro su dove metto i piedi: non vorrei ritrovarmi dentro ad un fosso...Ma a pensarci bene neanche abbracciata ad un parafango, così cerco il giusto mezzo giocando con la suola delle scrpette da ginnastica e l'erba bagnata della notte.
Arriva un camion, lo vedo da lontano e lo sento da molto vicino: ho in piena faccia lo spostamento d'aria e dietro le spalle il rombo del suo passaggio...andato!
Arrivo alla fermata.
L'autobus non è in orario, mi tocca aspettare ancora al buio e sul ciglio della strada, ma ho compagnia: una madre con bimbo piccolo in braccio attendono con me, non oso chiedermi da quale oscura viuzza siano sbucati e quale sia stato il loro cammino.
Penso però che siamo fortunati ad avere una piccola luce in tre.
Molte macchine ci evitano, infatti.
Finalmente arriva l'autobus.
Sembra aver visto i miei segnali luminosi...rallenta, si ferma, saliamo.
Ci è andata bene!
Oggi in fondo non c'era neanche la nebbia.

4 commenti:

cherrylips ha detto...

strano..e dire che io vado matta per quei fossi bui, pieni di ranocchi o altre orrende bestioline simili.... :)
cmq..mi piace questo "nostro appuntamento" quotidiano..quasi quasi lo aspetto!!!
bax
V.

Anonimo ha detto...

Possibile??? Ma in quale parte del mondo siamo??? Pazzesco!!!

Serena ha detto...

Ho poi parlato con il sindaco a proposito di questo problema.
La risposta era quella che mi aspettavo...la strada in questione è provinciale e tocca alla provincia pensarci.
Il comune si impegnerà a portare la richiesta all'attenzione dell'ente preposto.

Serena ha detto...

anonimo...ti conosco? :)