domenica 17 febbraio 2008

DELL'AMORE E DI ALTRI DEMONI


Ormai riesco a leggere solo di notte.

Sarà forse per questo che "Dell'amore e di altri demoni" mi ha lasciato indifferente.

Sarà che il sonno alla fine, intorno alle due, mi vince, sarà che come sempre mi aspettavo chissà cosa e alla fine non c'è nulla in cui mi ritrovi incatenata...

Sarà che ormai il colpo di fulmine scattato per Isabel Allende ha esaurito tutta l'attenzione per le storie fantastiche e romanzate...

O sarà che proprio non è bello.

Così aspetto il parere di chi l'ha letto, di chi è rimasto affascinato da questa donna-bambina dalla lunga chioma infuocata, dai suoi capricci demoniaci, dal suo sventurato amore.

Aspetto il parere di chi ha provato simpatia per questo prete che si riscopre uomo, ammaliato da una donna o forse solo dalla voglia di trasgredire...

Aspetto di sapere chi è rimasto colpito da cosa di tutto ciò che è contorno e che pare rimanere sfumato sullo sfondo.

Insomma chi l'ha letto si faccia sotto con i commenti.

Chi non l'ha letto...si incuriosisca a farlo.

Per mio conto continuerò la lettura dell'opera di Gabriel Garcia Marquez, dopo però aver preso una boccata d'aria con un altro autore!

4 commenti:

Aiuolik ha detto...

Mi spiace, non ti posso aiutare perché non l'ho letto. A dirla tutta Marquez non è che mi piaccia poi tanto ;-)
Buona giornata,
Aiuolik

alessia ha detto...

Ciao io ho letto questo libro e ti dirò che mi è anche piaciuto, è una favola un po' tenebrosa,triste in cui il pregiudizio la fa da padrone!! il fine è forse un po' troopo frettoloso e scontato!!!comunque credo che Marquez o lo si odia o lo si ama le dinamiche dei suoi racconti sono un po' lente ma io lo amo perchè con le descrizioni dei luoghi degli odori dei sapori mi fa viaggiare nelle splendide terre dell'America latina!!! Ho dapoco finito di leggere l'amore ai tempi del colera incuriosita del film e devo dire che neanche qui si smentisce!!! Un bacio grande Alessia

Cookie ha detto...

Ciao Serena, l'ho letto sulla scia di 'l'amore ai tempi del colera' (che mi era piaciuto moltissimo) e ne ero rimasta delusa. Non so entrare nel dettaglio perchè parliamo di diversi anni fa ed ho la memoria di un pesce rosso, mi ricordo che mi aveva deluso...forse lo avrei apprezzato di più se lo avessi letto prima dell'altro.

Saretta ha detto...

lei gli domando' in quei giorni se era vero come dicevano le canzoni che l'amore poteva tutto.
E' vero le rispose lui, ma farai bene a non crederci